Ottobre mese missionario

0
98

“Eccomi, manda me”. E’ il titolo del messaggio di Papa Francesco per la Giornata missionaria mondiale 2020. Il Papa sottolinea il legame tra lo Spirito Santo e la missione nella Chiesa.

Lo slogan di quest’anno, “Eccomi, manda me” è tratto racconto biblico della vocazione del profeta Isaia. Alla domanda del Signore: “Chi manderò”, Isaia risponde con prontezza: “Eccomi, manda me”.  “Questa chiamata – scrive Papa Francesco – proviene dal cuore di Dio, dalla sua misericordia che interpella sia la Chiesa sia l’umanità nell’attuale crisi mondiale”.

E nel contesto della pandemia ancora in corso ricorda che l’umanità è chiamata “a remare insieme” e che Dio vuole arrivare a tutti con il suo amore. Il Papa rievoca quanto aveva detto in Piazza San Pietro nell’indimenticabile momento di preghiera dello scorso 27 marzo. Descriveva, allora, il disorientamento generale dell’umanità colpita dal Covid-19, simile a quello vissuto dai discepoli “presi alla sprovvista da una tempesta inaspettata e furiosa”, e rilevava la presa di coscienza “di trovarci sulla stessa barca”, fragili ma importanti e necessari, “tutti chiamati a remare insieme, tutti bisognosi di confortarci a vicenda”.

Leggi il discorso di papa Francesco per la Giornata Missionaria Mondiale 2020