Premio Papa Giovanni XXIII a padre Benigno Franceschetti, missionario di S. Caterina

0
50

Riconoscimento della diocesi di Bergamo a padre Benigno Franceschetti, missionario saveriano in Cameroun, originario di Santa Caterina.

Assegnati i premi “Papa Giovanni XXIII” a tre missionari bergamaschi: Suor Vera Ravasio, missionaria delle Suore Orsoline nelle Filippine, Padre Benigno Franceschetti, missionario saveriano in Cameroun e Mauro Mazzoleni, laico fidei donum missionario in Bolivia.

Ogni anno (undicesima edizione) questo premio viene assegnato dal Centro Missionario Diocesano a tre missionari bergamaschi che si distinguono nell’attività missionaria in tante parti del mondo.

Il premio è stato consegnato dal nostro vescovo mons. Francesco Beschi sabato 15 dicembre nell’ambito del tradizionale appuntamento con il Concerto di Natale, nella Basilica di Sant’Alessandro in Colonna, alla presenza delle autorità civili, religiose, militari della città e della provincia.

E’ una delle iniziative più attese della Campagna natalizia del Centro Missionario. Il concerto, con un programma come sempre ricchissimo, con inizio alle 21.

E’ stato proposto in streaming sul sito del Centro Missionario (www.cmdbergamo.org) e su www.websolidale.org e www.ecodibergamo.it per poter coinvolgere anche i missionari nella manifestazione.

Verrà trasmesso da Bergamotv la sera della vigilia di Natale.

Il Concerto, diretto dal Maestro Christian Serazzi, è stato affidato all’Orchestra Sinfonica del Conservatorio Donizetti, al Coro di voci bianche ArteMusica (Maestro: Debora Bria), al Coro giovanile Musica Dinamica (Maestro: Elisa Fumagalli).

 

Padre Benigno Franceschetti è nato a Bergamo il 31.07.1949. La sua famiglia ha abitato in S. Caterina. Ora vi risiede la sorella sposata.

Dopo la 3a media entra dai Missionari Saveriani, frequenta il ginnasio e poi le magistrali. Dopo gli studi teologici a Parma è ordinato sacerdote il 28 settembre 1975.

Rimane un breve periodo a Macomer, come formatore dei ragazzi, in Sardegna.

Parte per il Cameroun il 5 settembre 1982.

Missionario saveriano per 21 anni in Cameroun: 9 anni a Douala, città-porto di un milione e mezzo di abitanti, fra i quartieri popolosi e disagiati della periferia e 12 anni nel nord Cameroun, nell’Africa dei villaggi, con le capanne di argilla e paglia dove vi si trovano piccole comunità cristiane.

Richiamato in Italia nel giugno 2003 si è occupato per diversi anni dell’animazione vocazionale saveriana per i giovani.

E’ stato 4 anni a Desio in Brianza e per 5 anni, dal settembre 2007, a Salerno svolgendo l’incarico di Rettore della locale Comunità saveriana.

Padre Benigno è tornato in missione in Africa, in Cameroun a Bafoussam dal novembre 2012 a maggio 2018. Da agosto 2018 la destinazione è Duala in Cameroun.

 

Cameroun. Lo stato del Cameroun ha le dimensioni di una volta e mezza circa l’Italia.

La popolazione del Cameroun ammonta a circa 20 milioni di abitanti.

La maggiore concentrazione di abitanti si ha nelle regioni settentrionali e nelle aree occidentali che presentano un clima più mite.

Le città principali sono Douala e Yaoundé.

In Cameroun sono presenti oltre 200 diverse etnie e gruppi linguistici. Il francese è la lingua principale ma è molto diffuso anche l’inglese.

La maggioranza della popolazione è cristiana (40%), seguita dagli animisti (40%) e dai musulmani (20%).