“Cara Santa Lucia…” a cura di Alessandro Bottelli

0
240

Domenica 10 dicembre alle ore 17:00 nella Chiesa San Leonardo in Largo Rezzara si terrà la sesta edizione di “Cara Santa Lucia…”, su ideazione e progetto di Alessandro Bottelli, noto poeta bergamasco. Serata di luce e di doni tra musica e poesia.

Locandina Cara Santa Lucia 2017

Alessandro-Bottelli dic. 2015 2

Iniziativa benefica. Ingresso gratuito con offerta libera.

La manifestazione, ideata da Alessandro Bottelli e incentrata sulla figura della santa siracusana protettrice degli occhi, che tradizionalmente, nella notte tra il 12 e il 13 dicembre, porta regali ai bambini, si caratterizza per il coinvolgimento di scrittori, poeti e musicisti, invitati a scrivere appositamente lavori originali sui temi della luce e della vista.

                                                                                       foto: Alessandro Bottelli    

Domenica 10 dicembre, alle ore 17, nella chiesa di San Leonardo, si darà voce alle parole inedite di noti poeti e scrittori italiani – che rielaborano, tra l’altro, il tema dello sguardo e la libertà del guardare, così intimamente legati a Lucia – interpretate per l’occasione dall’attrice Dominique Evoli.

Numerosi i letterati che anche quest’anno hanno aderito all’evento ideato da Alessandro Bottelli con scritti inediti in versi e in prosa:

il poeta Davide Rondoni

l’attore, sceneggiatore e scrittore romano Antonio Manzini, inventore del vicequestore Rocco Schiavone

le scrittrici Paola Mastrocola, Michela Murgia e Carmen Pellegrino

le poetesse Elena Petrassi e Franca Mancinelli

l’avvocato-scrittore Romolo Bugaro

Roberto Piumini, conosciuto soprattutto come autore per l’infanzia

l’aforista ed editore Alberto Casiraghy

Musiche di Teodoro Cottrau, José Miguel Moreno Sabio, Piotr Ilic Ciaikovskij, Pietro Ferrario, Franz Xaver Gruber.

La serata sarà punteggiata da musiche vocali a cappella proposte dall’Ensemble Coranto, una formazione di sole voci nata nel 2013 a Modena. Oltre a elaborazioni di celebri melodie come Stille Nacht e Santa Lucia, il programma prevede l’esecuzione di un brano espressamente composto da Pietro Ferrario, apprezzato compositore e direttore di coro, e alcune incursioni etno-jazz da parte di Guido Bombardieri (sax e clarinetti) e Dudù Kouate (percussioni).

 

Il 10 dicembre sarà presente – grazie alla disponibilità del proprietario – anche il dipinto originale del pittore secentesco Carlo Ceresa, raffigurante Santa Lucia, che dal 2012 è l’icona dell’iniziativa.

 

I fondi raccolti nel corso del reading-concerto (a ingresso gratuito, con offerta libera) saranno interamente devoluti in favore della Campagna Tende AVSI, a sostegno di un progetto per agevolare il rientro di bambini e famiglie – dopo anni di vita da sfollati – nel loro villaggio a Qaraqosh in Iraq liberato dall’Isis.

La manifestazione, prodotta da “Come un fior di loto”, è resa possibile grazie al sostegno di Provincia di Bergamo, Fondazione Banca Popolare di Bergamo, Coop Lombardia, Oriocenter, Lindbergh e di alcune ditte del territorio.