don Paolo Polesana arriva nella Parrocchia di S. Caterina

0
1193

Domenica 24 settembre alle 10:30 in Parrocchia Messa di accoglienza di don Luca Martinelli e don Paolo Polesana. Sospesa la Messa delle 11:30 in Santuario. Don Paolo Polesana è stato destinato dal nostro vescovo Francesco alla comunità di S. Caterina dove svolgerà servizio pastorale, oltre il lavoro a scuola e presso il centro di Russia Cristiana. Nominato insieme a don Luca Martinelli, il nuovo direttore del nostro Oratorio, nel luglio scorso.

Don Paolo è nato il 30 giugno 1980 a Milano, della Parrocchia di Bresso. Ordinato a Bergamo il 31 maggio 2014. Finora è stato vicario parrocchiale in Santa Croce alla Malpensata e insegnante.

La cerimonia di accoglienza in Parrocchia dei due sacerdoti si svolgerà Domenica 24 settembre con la S. Messa alle ore 10:30 in Chiesa parrocchiale (sospesa la messa delle 11:30 in Santuario).

 

Riportiamo l’articolo sulla celebrazione di ordinazione di don Paolo Polesana

da L’Eco di Bergamo maggio 2014

 

L’ordinazione di otto preti novelli

Il rito con il Vescovo in cattedrale

In Cattedrale, il vescovo di Bergamo Francesco Beschi ha presieduto l’ordinazione di 8 preti novelli. Sono don Nicola Brevi di Carvico, don Michele Bucherato di Seriate, don Daniele Carminati di Filago, don Andrea Perico di Villa d’Almé, don Paolo Polesana di Bresso, don Christopher Seminati di Urgnano, don Daniele Togni di Presezzo, don Stefano Ubbiali di Arcene. Hanno tra i 24 e i 35 anni, alcuni di loro prima di scegliere il sacerdozio hanno avuto altre esperienze di vita e di lavoro.

Altri due loro compagni ricevono invece l’ordinazione nelle diocesi di origine: don Manuel Petretto di Uri (Sassari) e don Vjhekoslav Holik di Bjelovar in Croazia.

«Il dono di questo sacramento – scrive il vescovo in una lettera agli ordinandi – rende il prete proprietà del Signore e insieme della sua Chiesa. “Tu sei mio” dice la sposa allo sposo: non si tratta di un possesso ma di una appartenenza che coinvolge tutta la persona e tutta la vita».

Per accompagnare questo momento così importante i preti novelli hanno scelto un’immaginetta ricordo: un particolare del crocifisso ligneo che si conserva nella cappella del biennio di teologia in Seminario, presente in anni importanti della loro formazione.