Lab-Oratorio Compiti e Progetto preadolescenti

0
174

Anche quest’anno scolastico è stato attivato il Lab-Oratorio Compiti di Santa Caterina che è arrivato alla sua tredicesima edizione. Il servizio nasce dalla collaborazione tra diverse agenzie educative del territorio : Oratorio, Associazione Scuola Insieme, Progetto Territoriale del Servizio Minori e Famiglie del Comune di Bergamo, Istituto Comprensivo Alberico da Rosciate. Il laboratorio compiti è diviso per fasce d’età: il lunedì e il mercoledì pomeriggio vengono accolti 34 bambini della Scuola Primaria; il lunedì, il mercoledì e il giovedì sono invece coinvolti 21 ragazzi delle Scuola Media. I volontari impegnati nel servizio sono 20 affiancati da due ragazzi del Servizio Civile Caritas.

La novità di quest’anno è che il Lab-Oratorio Compiti delle Scuole Medie è inserito in una progettualità più ampia, nata all’interno della Rete Sociale di Borgo Santa Caterina chiamata “Progetto preadolescenti Borgo d’Oro.” L’obiettivo del progetto è quello di offrire spazi e momenti in cui promuovere un’aggregazione positiva dove i ragazzi possano vivere esperienze significative e sperimentarsi per scoprire nuove competenze. Le azioni messe in campo sono quattro, ognuna con finalità specifiche:

– il Laboratorio Compiti, che  si rivolge ai ragazzi di prima, seconda e terza media, ha come obiettivo il sostegno allo studio e allo svolgimento dei compiti degli alunni, indicati dalla scuola di riferimento e divisi in piccoli gruppi (indicativamente un volontario con due-tre ragazzi) su alcune materie specifiche Inglese, Italiano e Matematica;

– l’Informalità del giovedì pomeriggio in Oratorio, che vuole offrire un luogo dove i ragazzi possano sperimentare attività diverse e vivere esperienze significative coi pari e con gli adulti;

–  il Pranzo Insieme, presso la scuola secondaria di primo grado Codussi, con l’obiettivo di creare uno spazio accogliente nel momento conviviale del pranzo per i ragazzi di prima media che stanno vivendo una fase di passaggio e di inserimento in un nuovo contesto scolastico;

– il Progetto Video Musicale che propone ai ragazzi di terza media la possibilità di svolgere attività connesse alla didattica attraverso modalità di apprendimento esperienziali e laboratoriali.

Le risorse educative impiegate sono due: un educatore del Servizio Minori e Famiglie del Comune di Bergamo e un’educatrice sostenuta dell’Associazione Agathà; entrambe le figure sono supportate dall’integrazione delle risorse dell’Associazione Agathà, dell’Associazione Scuola Insieme e del Progetto Territoriale del Polo 3.

I rappresentanti della Rete Sociale, nella consapevolezza che l’attuazione dell’intera progetto richieda un tempo medio-lungo di tre anni, in pieno accordo hanno deciso che ogni anno, per ogni azione del Progetto, verranno stabiliti degli obiettivi specifici che verranno verificati a fine anno scolastico e questa verifica verrà poi naturalmente condivisa all’interno della stessa Rete Sociale.